FuoridiME - Associazione di Promozione Sociale, C.F. 97119290837 - Viale Principe Umberto 123 bis - Messina (ME), 98122 

Cellulare: +39 3452430862 - Mail: contatti.fuoridime@gmail.com - offsite.fuoridime@gmail.com

Tra scelte strategiche e considerazioni ambientali: l'aeroporto del Mela.

27 Gennaio 2017, Mauro Bonasera

In foto: La preoccupante collocazione originaria pensata per la pista aeroportuale, sull'alveo del Torrente del Mela, nell'area compresa tra Barcellona e Milazzo.

 

 

 

 

In riferimento alla parte finale dell’                                                    , studente di architettura all’Università di Firenze, vorrei far presente che a mio avviso, a causa dell'aspetto idrogeologico e della conformazione morfologica del territorio a Sud della città di Messina, sarebbe impossibile o comunque molto rischioso progettare un aeroporto in quella zona.

 

Pur non entrando nel dettaglio, mi basterà citare le alluvioni del 2007, del 2009, del 2010, quella del 2011 e non da ultimo la mareggiata recentemente avvenuta a Galati.

 

Sono già note le criticità della gestione del nuovo porto di Tremestieri, di lunghezza peraltro non paragonabile ad un eventuale pista aeroportuale di 2,5 km circa. Purtroppo il sogno "Genova" di Luciano Giannone è destinato a rimanere tale,  per i motivi suddetti e per la vicinanza con gli aeroporti di Reggio Calabria e di Catania

Ho invece tirato un sospiro di sollievo leggendo dello spostamento del progetto dall'area compresa tra Barcellona e Milazzo, anch'essa ad alto rischio idrologico, all'area costiera di Giammoro.

 

Quella di Giammoro, infatti, è l'area più idonea a ospitare un aeroporto, sia per la sua posizione strategica (le Isole Eolie sono la più grande attrattiva turistica dell'area) sia per motivi ambientali e geologici.

 

Dal punto di vista transportistico dovrebbe essere l'ideale per la nostra città,  per il trasporto su ferro (il collegamento con Messina C.le dura attualmente 25 minuti) sia su gomma, aspetto quest’ultimo già messo in evidenza nell'articolo di Luciano.

 

Quanto al trasporto su gomma, il masterplan della città metropolitana di Messina prevede inoltre un nuovo svincolo a Monforte Marina, indipendentemente dalla costruzione dell’aeroporto.

 

La mia opinione è che i messinesi lo preferiranno a Fontanarossa, a patto che sia servito da un numero importante di rotte e che le premesse ovviamente siano rispettate. 

 

 

 

Mauro Bonasera

Social
  • Black Facebook Icon
  • Black Twitter Icon
  • Black Instagram Icon
  • Nero Google+ Icon