Gli studenti del Nord sono davvero più bravi di noi?



Il sistema scolastico meridionale è peggiore di quello del Nord? Proviamo a dare una risposta in base alla nostra esperienza di studenti fuorisede, grazie alla quale siamo entrati in contatto con colleghi provenienti da tutta Italia: se dovessimo basarci sui risultati accademici di lungo termine, ossia il voto finale dell’intero ciclo universitario, probabilmente diremmo che aver ricevuto un’istruzione scolastica a Messina o a Milano non è un fattore realmente differenziale nel determinare le performance accademiche.


Eppure, secondo il rapporto Invalsi 2019, gli studenti meridionali accumulano un ritardo importante nei confronti dei coetanei del Settentrione nelle materie di base (italiano e matematica). Il dato più allarmante fa riferimento agli studenti di terza media: al Sud e nelle isole la percentuale di studenti che non raggiunge un livello di preparazione adeguato in matematica tocca quota 56%, contro il 32% del Nord-Ovest e il 28% del Nord-Est; per quanto riguarda l’italiano, al Sud e nelle isole gli studenti con gravi carenze sono il 46%, rispetto al 30% del Nord-Ovest e al 28% del Nord-Est.


Fonte: Il Sole 24 Ore, “Italia sempre più spaccata in due: aumenta il divario Nord-Sud in italiano, inglese e matematica”, luglio 2019.

31 visualizzazioni

FuoridiME - Associazione di Promozione Sociale, C.F. 97119290837 - Viale Principe Umberto 123 bis - Messina (ME), 98122 

Cellulare: +39 3452430862 - Mail: contatti.fuoridime@gmail.com - offsite.fuoridime@gmail.com